Gargazzone

Mostre, antiche registrazioni in ladino

Il fonografo, il primo mezzo meccanico per l'incisione e la riproduzione sonora, ha cambiato radicalmente il modo di comunicare. In occasione del 100/o anniversario delle prime registrazioni audio in lingua ladina che il ricercatore, filologo austriaco Karl Ettmayer effettuò con un fonografo in val Gardena nel 1918 per conto del Phonogramarchiv dell'Akademie der Wissenschaften di Vienna viene inaugurata domani, alle 18.30, a Ortisei in Sala Moroder la mostra della collezione Gigliotti Francesco composta da antichi fonografi dal 1887 al 1920, illustrazioni dell'epoca, cilindri sonori, libri ed accessori vari. La mostra, ideata, allestita e curata dal collezionista bolzanino in collaborazione con le associazioni culturali Officina delle Articolate ed Uscita-Ausweg di Bolzano, è composta da 25 fonografi, tra questi anche il famoso fonografo Class M, creato da T.A. Edison nel 1888. Il 6 luglio, alle 18.30 è invece in programma una presentazione con ascolto di antiche registrazioni in ladino.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie